itala2.jpg
Pechino-Parigi 1907

Quello che dobbiamo dimostrare oggi è che dal momento che l’uomo ha l’automobile, egli può fare qualunque cosa ed andare dovunque. C’è qualcuno che accetti di andare, nell’estate prossima, da Pechino a Parigi in automobile?

Con questo annuncio pubblicato sul quotidiano francese Le Matin si apriva, il 31 gennaio del 1907, una delle più grandi imprese automobilistiche di tutti tempi: il raid Pechino-Parigi, che avrebbe preso il via dalla capitale dell’Impero Cinese il 10 giugno successivo.

Tra le vetture che presero il via c’era anche un’italiana: l’Itala 35/45HP condotta dal Principe Scipione Borghese, accompagnato dal meccanico Ettore Guizzardi e dall’inviato del Corriere della Sera Luigi Barzini.

Proprio alla voce di Barzini (Alberto Borgatta) è affidato il racconto di questa incredibile impresa. Un viaggio in un tempo lontano, in cui l’automobilismo sgomitava per diventare qualcosa di più di un passatempo per milionari, tra le vie della Città Proibita e dune del Deserto del Gobi, dalle sterminate distese erbose della Mongolia fino al fango della Transbajkalia, dalla Grande Muraglia alle vie lustre di Mosca e Parigi.

Una storia di paesaggi, di incontri con persone e culture lontane, di quotidiane imprese di eroismo, coraggio e, perché no, pionieristica incoscienza.

La storia di un grande sogno: percorrere metà del mondo in automobile.

AB.Fabbrica Creativa